Blitz in consolato onorario turco

Un gruppo di antagonisti veneziani ha occupato un'agenzia di viaggi, sede del console onorario turco a Marghera, come protesta contro il presidente turco Recep Tayyip Erdogan. L'occupazione è durata poco tempo e la polizia di Venezia, intervenuta sul posto, ha identificato alcuni dei manifestanti. Non ci sono stati incidenti. Secondo quanto si è appreso, gli antagonisti dell'associazione 'Ya Basta Edi Bese' è entrata nello stabile in cui si trova l'agenzia di viaggi il cui proprietario, console onorario della Turchia, riceve le persone. I manifestanti hanno esposto uno striscione e imbrattato con uno spray un simbolo turco che è esposto nell'atrio della struttura. L'azione, comunicata con una nota, è stata decisa contro "il regime islamista del dittatore turco Erdogan che ormai da due mesi ha iniziato l'aggressione contro Afrin, uno dei cantoni del Rojava, area a maggioranza curda nella Siria del Nord dove fin dal 2012 si sperimenta la rivoluzione confederale".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Zero Branco

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...